Centro Assistenza ACSIA

Cos'è un “mail automatic attempt”?

Permanently deleted user
Permanently deleted user
  • Aggiornato

Panoramica

Questo articolo spiega l'alert ACSIA chiamato "mail automatic attempt".


Spiegazione del mail automatic attempt

"Mail automatic attempt" si riferisce a un tipo di attacco in cui un processo automatizzato viene utilizzato da un utente malintenzionato per inviare un volume elevato di e-mail dannose o di spam. Questo approccio automatizzato consente all'attaccante di raggiungere rapidamente un'ampia gamma di destinatari per tentare di ingannarli senza la necessità di un intervento manuale.

Esempio di attacco "mail automatic attempt":

Consideriamo un caso in cui un gruppo di aggressori desideri distribuire software dannoso, come un ransomware, per infettare più computer all'interno della rete di un'azienda. Per raggiungere il loro obiettivo, gli aggressori decidono di utilizzare un attacco "mail automatic attempt".

Gli aggressori sviluppano un programma specializzato che genera automaticamente un volume elevato di e-mail contenenti allegati dannosi. Questi allegati potrebbero essere mascherati da file o documenti innocui, incoraggiando i destinatari ad aprirli. 

Utilizzando il programma automatizzato, gli aggressori iniziano a inviare queste e-mail a un ampio elenco di indirizzi e-mail ottenuti con vari mezzi. Il processo automatizzato consente loro di distribuire migliaia di e-mail in un breve periodo.

Alcuni dei destinatari potrebbero aprire inconsapevolmente gli allegati dannosi, pensando che siano file o documenti legittimi. Una volta aperto, il software dannoso viene eseguito, infettando i computer e diffondendosi ulteriormente all'interno della rete aziendale.

Man mano che l'attacco "mail automatic attempt" prosegue, il sistema di sicurezza della posta elettronica dell'azienda rileva lo schema sospetto delle e-mail e nota l'afflusso di e-mail contenenti allegati con caratteristiche simili. Il sistema lo riconosce come una potenziale minaccia informatica e contrassegna queste e-mail come spam o potenziale malware.

Il team IT dell'azienda viene avvisato dell'attacco in corso e risponde rapidamente. Implementa ulteriori misure di sicurezza sulla posta elettronica, come il blocco di determinati tipi di allegati e il miglioramento dei filtri antispam per impedire alle e-mail dannose di raggiungere le caselle di posta dei dipendenti.

Grazie all'azione rapida e agli efficaci protocolli di sicurezza della posta elettronica, l'azienda mitiga con successo l'attacco "mail automatic attempt". La natura automatizzata dell'attacco ha consentito agli aggressori di prendere di mira un gran numero di destinatari, ma le solide difese dell'azienda e la risposta tempestiva hanno impedito al malware di causare danni significativi alla rete e ai dati.

In questo esempio, l'attacco "tentativo automatico di posta" mostra come gli aggressori utilizzano l'automazione per propagare malware o ingannare gli utenti attraverso la distribuzione di posta elettronica di massa.

ACSIA ti avvisa quando viene eseguito un tentativo automatico di posta sulla tua infrastruttura.

Correlato a